MariaTeresa

Intervista a Maria Teresa Garabelli

Maria Teresa Garabelli...una popolarita' nel mondo della cinofilia italiana: ha iniziato ad allevare pastori scozzesi a pelo lungo nel lontano 1953, ancora bambina, ottenendo l'affisso 'di Cambiano', noto in tutto il mondo per gli straordinari risultati ottenuti negli anni, e per il grande numero di soggetti esportati.
Ancora oggi allevatrice di Collie a pelo lungo e Border Collie, nei suoi lunghi anni di attivita' ha allevato i Welsh Corgi Pembroke per circa un decennio.
E' giudice internazionale per le razze Pastore Scozzese ( Rought e Smooth), border collie, Welsh Corgi (Pembroke e Cardigan), Shetland e Bassotti.

- Maria Teresa, noi ci conosciamo da svariati anni: abbiamo condiviso le vittorie e le sconfitte dei miei vecchi soggetti, da Lei allevati ...quanti anni esattamente ha allevato il pembroke?

e come ricorda la Sua convivenza con loro?

In circa dieci anni di allevamento, ricordo i corgi come degli allegri folletti, che inseguivano i collie nel vano tentativo di radunarli, correndo come dei matti su per la collina senza farsi distaccare malgrado le loro gambette corte!

- Ha un ricordo in particolare di loro?

Soprattutto i cuccioli, dei cuccioli favolosi. I collie da cuccioli non sono molto accattivanti mentre i corgi sono veramente stupendi!!

- Il successo piu' memorabile del Suo allevamento?

Quando all'Europea di Genova Ribaldo ha vinto il titolo Europeo battendo diversi Campioni di punta a quel tempo, e suo fratello Rompiaicollie ha vinto la classe libera e vice campione Europeo, una grossa soddisfazione, dopo quella di quando Ripicca vinse anche lei il Campionato Europeo a Verona.

- Lei e' giudice internazionale delle due razze Corgi, nonche' unica specialista italiana delle due razze ...come giudica attualmente l'allevamento italiano?

Mi sembra che l'allevamento italiano si stia affermando sia in Europa che in Gran Bretagna con vittorie direi piu' che prestigiose.

- Come pensa che si potrebbe migliorare le tipologie di cani presenti oggi nella nostra Nazione?

Purtroppo non seguo la razza da vicino per cui non saprei come rispondere - Come ricorda l'allevamento italiano nel periodo in cui ha allevato la razza pembroke?

Anche allora vi erano dei buoni allevamenti, come ora di veri appassionati ed entusiasti di questa bellissima razza

- Ha qualcosa da dire sul pembroke con la coda integra?

Personalmente non mi piacciono i corgi senza coda, ed e' uno dei motivi per cui non ricomincerei ad allevarli. Il loro charme sta proprio, ai miei occhi, in quel "culetto" rotondo che si agita in mancanza della coda. E che li rendeva unici.

- Cosa l'ha spinta a smettere di allevarli?

Ho smesso di allevare perche' la mia bella Rivincita si e' rivelata inadatta alla riproduzione. Era la mia 4° generazione di Campionesse, tutte ottime fattrici, di ottimo carattere e del tipo da me prediletto. Con lei e' finita la stirpe degli 'R' e l'allevamento di corgi di Cambiano.

-E' un peccato che la generazione "di Cambiano" stia scomparendo....
inizio' per "Ripicca", voglio sperare che in futuro qualcosa faccia scatenare in Lei la voglia di dire:"Ricominciamo"...

Si, e' cominciata per una Ripicca, con tanto di Riscossa e di Rappresaglia. Probabilmente era destino che finisse proprio cosi', con una bellissima Rivincita. Ora non avrei motivo per Ricominciare...